Ecobonus 110%. Facciamo chiarezza.

FCL 1959

FCL 1959

Se vuoi puoi condividere questo articolo

Superbonus o ecobonus

Ecobonus 110%, che bella occasione, ma facciamo un po’ di chiarezza. Sono passati circa 3 mesi dal nostro articolo sulle agevolazioni fiscali, ma ora avendo i chiarimenti e i decreti attuativi, possiamo dare qualche certezza in più. Cominciamo andando a guardare direttamente dal Sito dell’Agenzia delle Entrate che cita testualmente:

“l’Ecobonus o Superbonus è un’agevolazione prevista dal recente Decreto Rilancio . Questo decreto innalza al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute tra il 1° Luglio 2020 e il 31 dicembre 2021. Gli interventi interessati riguardano l’efficienza energetica, gli interventi antisismici, gli impianti fotovoltaici e le infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici negli edifici. Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus).

Quali Novità

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. In questo caso si dovrà inviare dal 15 ottobre 2020 una comunicazione per esercitare l’opzione. Il modello da compilare e inviare online è quello approvato con il provvedimento dell’8 agosto 2020.”

110% o 50%?

Quindi vi sono delle attività di riqualificazione del vostro immobile che possono usufruire di questa facilitazione . Tuttavia, dato che FCL Serramenti si occupa principalmente di serramenti, infissi, finestre e porte, molti clienti ci chiedono come mai, a volte su questi prodotti si pubblicizza un vantaggio del 50% e non del 110%? La risposta concettualmente è semplice: per poter usufruire del 110% occorre che gli interventi previsti producano un salto di due classi energetiche, ove è possibile. Se ciò non fosse possibile, occorre conseguire la classe energetica più elevata, che va dimostrata tramite un attestato di prestazione energetica (APE) ante e post intervento.

Quali interventi garantiscono il 110%

Per cui guardiamo quali sono gli interventi che garantiscono il salto di classe energetica e rientrano nell’Ecobonus 110%.
Gli interventi “trainanti” principali sono:
Lavori di isolamento termico degli immobili (per. Es. cappotto termico), la cui incidenza deve essere almeno del 25% della superficie. Vi sono dei limiti di spesa quantificabili in:
50.000 euro di spesa per gli edifici unifamiliari;
40.000 euro per unità immobiliare per i condomini da 2 ad 8 unità;
30.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da più di otto unità immobiliari;

Inoltre

Lavori che prevedano la sostituzione dei vecchi impianti di climatizzazione in condominio, con impianti centralizzati ad alta efficienza energetica, fino ad un massimo di:
20.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti fino a otto unità immobiliari;
15.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari;
Interventi su edifici singoli e villette per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti per riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda a pompa di calore, per un importo massimo di spesa pari a 30.000 euro per singola unità immobiliare.

Gli interventi trainanti

Quindi questi sono i cosiddetti lavori trainanti che possono godere dell’Ecobonus 110% con però dei limiti di spesa che abbiamo quantificato. Va aggiunto che Il super bonus del 110% spetterà anche per i lavori di adeguamento antisismico (sismabonus), eseguiti sempre nel periodo temporale tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021.
Ora, abbiamo visto quali sono gli interventi “trainanti” e quali i limiti di spesa.

Ma a chi possono essere concessi?

Il Superbonus o Ecobonus 110% si applica agli interventi effettuati da:

i condomìni
le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni.
gli Istituti autonomi case popolari (Iacp),
le cooperative di abitazione a proprietà indivisa. La detrazione spetta per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci
le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (di cui all’articolo 10, del decreto legislativo n. 460/1997), le organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui alla legge n. 266/1991, e le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali, regionali e delle provincie autonome di Trento e Bolzano, previsti dall’articolo 7 della legge n. 383/2000,
le associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito ai sensi dell’articolo 5, comma 2, lettera c), del decreto legislativo n. 242/1999, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi. Pertanto come abbiamo visto le persone fisiche possono usufruire delle agevolazioni dell’Ecobonus, sia sulla abitazione principale, ma anche sulla seconda casa. Per ovvi motivi questi interventi non possono essere effettuati su case di pregio/lusso.

 

..e se cambio i serramenti?

Ma, tornando al nostro quesito, se cambio i serramenti, gli infissi, le finestre posso usufruire del Superbonus? In realtà dato che gli interventi devono garantire il salto di due classi energetiche, è molto improbabile. Tuttavia vi sono due vie d’uscita. La prima è che se il cambio di infissi viene svolto congiuntamente ad una delle attività cosiddette “trainanti”, anch’essi rientrano nel 110%. La seconda strada è che il cambio degli infissi, se svolto singolarmente, può beneficiare dello sconto in fattura o detrazione fiscale del 50%, che è comunque un bel vantaggio. Per saperne di più bisogna rivolgersi a persone competenti per avere una corretta consulenza e godere dei migliori vantaggi.

Informiamoci da dei professionisti

Gli interventi relativi all’ecobonus devono essere asseverati da tecnici abilitati per il rispetto dei requisiti e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati. I professionisti incaricati attestano anche la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati. Pertanto 110% o 50%? Detrazione in 5 anni o sconto in fattura o cessione del credito?
Le possibilità e gli incroci sono numerosi. Ti consigliamo di rivolgerti a noi di FCL Serramenti. Vista la nostra storia e la nostra esperienza, saremo in grado di trovare il prodotto giusto con la corretta agevolazione per farti risparmiare. Noi di FCL Serramenti siamo a Verano Brianza in Via Nazario Sauro,34 . Telefono 0362-903903.
Chiamaci e fissa un appuntamento. Oppure scrivi una mail a [email protected] Sapremo consigliarti per il meglio.

Leggi gli altri articoli

Lasciati ispirare

Progetti di ristrutturazione

Costi ristrutturazione casa

Questo articolo lo iniziamo con una domanda secca, quali possono essere i costi ristrutturazione casa? In questi ultimi tempi, passati spesso tra le nostre quattro

Read More »